ITende

Leggende e miti sull’Altipiano dello Sciliar

Luoghi magici!!

 

L’Altipiano dello Sciliar è un luogo magico ed è avvolto da numerose leggende, saghe e racconti suggestivi.

Sono soprattutto le “Streghe dello Sciliar” a destare curiosità e a incarnare un mito che tuttora fa parlare di sé. Pare, infatti, che ancora oggi streghe e creature misteriose abitino i luoghi più reconditi dello Sciliar, che la notte danzino e si spingano fino a valle per fare qualche divertente scherzetto. A tal proposito, i vecchi dell’altipiano si ricordano ancora del povero Hansel che viveva in un maso ai piedi della montagna, dove un giorno prese il suo fucile, mirò bene in alto verso una strega e… la vista della strega morta fu tanto orrenda che il povero contadino, solo dopo molti anni si riprese completamente, ma non dimenticò mai quella notte. La strega Martha ama i bambini e la natura, è capace di fare magie e di trasformarsi in scoiattolo e augura a tutti il meglio. Si narra, poi, che un giorno brillava ancora il sole sul piccolo e ridente paese di San Valentino quando un cupo servitore usciva con passo deciso dalla porta di casa e prendeva la strada principale. Chi lo incrociava volgeva intimorito lo sguardo in basso. Altri invece, più lontani, mormoravano sottovoce per non farsi udire: “Guarda, è Hans Kachler. Scommetto le mie venti mucche che sta andando sullo Sciliar a una festa con le streghe se non, addirittura, col diavolo in persona…”. Hans Kachler è capace d’incredibili magie ed è dotato di forza straordinaria.

Iscrizione alla newsletter:

Privacy & Colofone | P.I.: IT00150460210
Powered by